mEditiamo
Zucche e Halloween viso lanterna
Società

Zucche e Halloween

Il simbolo della ricorrenza per eccellenza

Zucche e Halloween.  Perché si usa questo  frutto per fare la lanterna?  Trae origine da una leggenda  irlandese ma  in America si trasforma.

La zucca, è diventato il simbolo per eccellenza della festività di halloween, ed in questi giorni, mi sono chiesta perchè proprio la zucca e non un altro frutto. Ecco la risposta.

Dall’America al nostro continente

Zucche e Halloween il fruttoQuesta caratteristica peculiare della ricorrenza, nasce in America, ma con il tempo si è sparsa prima nei paesi anglofoni (dove viene svuotata per fare la tipica lanterna) fino ad arrivare al nostro paese.

Secondo la tradizione, esporre la zucca fuori casa la notte del 31 ottobre cattura gli spiriti maligni.

Ma da dove nasce questo suo utilizzo e soprattutto perché si usa proprio questo frutto e non un altro? Tutto parte da una leggenda e una rapa.

 

La leggenda

Per capire questo modo di usare le zucche bisogna ritornare ad una leggenda irlandese, da cui nasce la lanterna di Halloween, Jack era un fabbro con il vizio di bere, ma era anche molto astuto

Zucche e Halloween zucche con cappello da stregaLa sera del 31 ottobre, si reca alla locanda del villaggio per bere, però durante il tragitto che lo portava all’osteria incontrò il diavolo che voleva impossessarsi della sua anima.

Jack, temporeggia chiedendo a Belzebù di poter finire il suo ultimo bicchiere presso la taverna.

L’uomo convinse poi il diavolo a trasformarsi in una moneta, con la scusa che  non aveva i soldi per pagare la sua consumazione ma era una bugia.

Alla fine Jack,  dopo che il diavolo si trasformò nella moneta, la ripone nella tasca in cui conservava anche una croce (quest’ultima impediva a Satana di riprendere la sua forma) e pagò la consumazione.

Jack, era una persona molto scaltra che dopo una serie di patti non mantenuti e scommesse perse e  ma mai pagate muore.

Questa sua condotta da peccatore, tuttavia non gli permise di andare in paradiso ma gli viene anche negato l’accesso agli inferi perché il diavolo, dopo l’affronto subito e che non aveva dimenticato, non lo volle con se.

zucche e halloween jack O'lanternCosì l’anima di Jack, fu costretta  a vagare in un limbo oscuro per l’eternità.

Tuttavia, il diavolo decise di dargli un piccolo fuoco che gli illuminasse la via.

Per mantenere la fiamma accesa il più a lungo possibile Jack la ripone in una rapa svuotata che diventa una lanterna.

Da allora, nella notte di Halloween è possibile scorgere la fiammella di Jack, alla ricerca della sua strada e del suo posto.

Da qui nasce il nome con cui vengono conosciute ancora oggi le caratteristiche lanterne nei paesi anglosassoni (Jack O’lantern).

Come avete potuto leggere si parla di una rapa nella leggenda, e nella tradizione anglosassone si utilizzava proprio questo frutto scavato per scacciare gli spiriti.

Allora cosa c’entra la zucca?

Dall’Irlanda all’America

Nel 1845, in Irlanda vi fu una grande carestia che portò gran parte del popolo irlandese a trasferirsi in America

La comunità irlandese, emigrata oltre oceano, continuò a mantenere le proprie tradizioni per la notte del 31 ottobre.

Tuttavia, non avevano rape e le sostituirono con un frutto che erano più facile da trovare e aveva dimensioni maggiori: la zucca.

Da qui, nacque la tradizione americana delle zucche, scavate ed intagliate con facce spaventose.

Solo a metà del novecento però diventano il simbolo per eccellenza della ricorrenza, e poi si è sparsa in tuto il mondo.

E voi conoscevate la leggenda di Jack O’lantern? Scrivetelo nei commenti.

Romina Godino

Romina Godino

Amante delle cure naturali da sempre, lettrice curiosa sia per professione che per svago, grazie ai suoi studi superiori, è appassionata d'arte. Scrittrice per hobby si augura di intrattenere piacevolmente i lettori.

4 Comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *