mEditiamo
Rubrica ARTE ed ARTISTI

Una storia d’amore e di cambiamento

Piccola premessa

Inizio oggi e per i mesi estivi la pubblicazione di piccole storie. Pagine da leggere sotto l’ombrellone oppure in riva al mare… sulle sponde del lago o al fresco del bosco, ovunque immersi nella Natura.

Insomma… storie per le vacanze.

La cosa a cui tengo? Dirvi che ogni storia ha un insegnamento oppure offre semplicemente spunti di riflessione.    Questo è lo scopo della mia scrittura: trasmettere valori.

Buona lettura!

Un incontro d’ amore e di cambiamento

Un incontro d’amore e di cambiamento: imprevisto, molta sintonia,  verso un’altra vita… Com’è accaduto ai due giovani della storia di oggi. Ma forse il vero protagonista è l’ Amore!

In una piccola città di montagna  dove le minute case di pietra si stringevano intorno alla piazza, proprio come fanno i vecchi amici, viveva un giovane artigiano. Si chiamava Luca e lavorava il legno.

Aveva appreso i segreti di questa nobile e antichissima arte da suo nonno. Lo faceva con passione e, sotto le sue abili mani che usavano con destrezza lo scalpello e la lima, il ciocco diventava una statua, un oggetto o una suppellettile bellissima.

La sua vita procedeva serena e Luca si divideva tra il lavoro nella bottega, lunghe passeggiate nei boschi, la raccolta di ciò che la Natura offriva.

Luca fa un incontro imprevisto

Un giorno, mentre era intento a modellare  e intagliare un grosso tronco, una donna entrò nella sua bottega. Emma – questo il suo nome – era una giornalista straniera e stava viaggiando per il mondo a raccogliere storie di artigianato locale, da diffondere.

Chiese a Luca di poterlo intervistare. Il giovane accettò. Smise il lavoro e le mostrò le sue opere. Tra i due nacque subito una bella intesa.

Emma raccontò a Luca le sue avventure in terre molto lontane da quel piccolo paese di montagna.

Gli parlò così dei deserti sconfinati e delle città brulicanti di persone, luoghi ricchi di vita.

Gli raccontò di meravigliosi tramonti ammirati sul mare, dalle isole.

Luca ascoltava curioso e dentro di sé sentiva nascere un desiderio di avventura che non aveva mai conosciuto.

L’artigiano  invitò Emma a fermarsi e le promise di farle da guida sulle montagne, tra i boschi.

Nei giorni successivi, Luca ed Emma camminarono insieme sui sentieri di montagna. Emma scoprì una Natura intatta, pura….che non conosceva.

Luca entra in una nuova dimensione

Passo dopo passo il giovane uomo sentiva che  davanti a lui si stava aprendo un mondo: il mondo che lui non conosceva.

Per Emma arrivò il giorno della partenza. Luca si rese conto che gli spiaceva lasciarla andare via. Allora fece una scelta che avrebbe cambiato la sua vita. Con coraggio, spinto dall’Amore che aveva inondato il suo cuore.

Decise quindi di abbandonare la sua città e di unirsi a Emma nel cammino per il mondo. Insieme, viaggiarono conoscendo paesi e culture, lasciandosi contaminare dalle diverse etnie che incontravano. Luca si creò così un grande bagaglio di conoscenze.

Con il passare del tempo però il richiamo della scultura divenne forte, ebbe il sopravvento: in fin dei conti era l’arte che lui aveva amato e praticato da sempre. Ogni tanto tornava nel suo paese. Emma aveva compreso l’importanza del ritorno e lo seguiva.

Luca mette a frutto le sue conoscenze

Luca scoprì in sé un talento: iniziò a raccontare storie attraverso il legno. Creò dunque opere che parlavano di luoghi e persone incontrate lungo il cammino ed ogni realizzazione era un piccolo capolavoro.

La storia di Luca e Emma divenne una leggenda: era un racconto di coraggio e di amore che nella piccola città di montagna si tramandava.

Insegnava come da un incontro casuale si possano aprire le porte verso un mondo nuovo e sconosciuto, creando conoscenza. Faceva comprendere come sia importante ascoltare il proprio cuore e superare le paure, affrontando il nuovo con amore.

Flora Crosara

One Comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *